Sulla compatibilità della proroga automatica delle concessioni di beni demaniali marittimi, lacuali e fluviali di rilevanza economica col diritto dell’Unione europea.

si richiama l'articolo pubblicato sulla newsletter 29 del progetto Diritto dei trasporti e della Navigazione curato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma